mag 08 2006

Pensieri su Ruote

Andrea SpedaleI blogs sono ormai passati da moda a vere proprie istituzioni nella rete.
Un blog lo si fa per mille ragioni: c’è chi ama raccontarsi, chi lo usa per fare marketing, chi per lanciare invettive contro tutto quello che non gli piace, chi per raccogliere informazioni interessanti e chi, come il sottoscritto, decide di farlo per fissare i propri pensieri.Ma perché “Pensieri su Ruote”?
Principalmente perché la maggior parte dei miei “liberi” pensieri nasce durante i tragitti casa/ufficio e ufficio/casa.
Ogni giorno sistematicamente imbocco l’ autostrada con la mia automobile a Desenzano e ne esco 20/30 minuti dopo a Brescia Ovest.
Un tragitto standard, ripetitivo che non richiede livelli di attenzione altissimi (sono molto prudente nella guida e non amo la velocità) e che lascia la mente libera di vagare.
Ho imparato negli anni ad utilizzare questo tempo per mettere a fuoco e definire quanto mi ha colpito, ho letto, ho discusso, ho sentito alla radio o in TV e su quanto la mia mente elabora durante l’intera giornata.Pensieri su Ruote non ha nessuna pretesa, non deve piacere a nessuno, non deve essere per forza letto da qualcuno. Serve solo al suo autore per mettere nero su bianco (sarebbe meglio dire pixel su pixel) alcune riflessioni

Nessun Commento

Comments are closed at this time.

Trackback URI |

Get Adobe Flash player
%d blogger cliccano Mi Piace per questo: