Gen 03 2008

link di Natale

Published by under e-life,e-marketing

Faccio parte dei blogger ‘colpiti’ dai link auguri 2008!!

Da qualche giorno (dal 1° Gennaio 2008) WordPress mi avvisa che altri blogger mi linkano.
L’elenco LINK IN ENTRATA della bacheca di WordPress è in continuo movimento. Costantemente si aggiungono link di altri blogger che ‘copia&incollano’ un messaggio di auguri di buon 2008.

Un pazzo si è divertito a creare un messaggio augurale ricorrendo alla ASCII ART dove ha inserito una miriade di link ad altrettanti blogger (probabilmente prendendo quelli che avevano un determinato tag)

La cosa che mi lascia perplesso è che molti link ‘scompaiono’ quasi subito come se Technorati li cestinasse (magari li considera una forma di spam). Chiedero al mio SEO GURU che ‘danni’ può causare questa cosa…

Se interessa, il primo link ricevuto è stato da Chi blog nasce tumblr muore che se ne attribuisce la paternità

03/01/2008 15.00
Giustamente sono stato corretto da Lupo Solitario.
“Se noti bene il post del mio tumblr, alla fine c’è il link dell’autore: Blazar

Related Images:

7 responses so far

Ott 05 2007

Harvey cerca amici: un coniglio per il tuo blog preferito

Published by under e-life

Visto che Harvey è alla ricerca di nuovi amici, mi sembra doveroso far rimbalazare il post pubblicato da Luca Conti.

“Sono aperte, fino alla mezzanotte del 10 ottobre 2007, le candidature per i Blog Awards del Festival dei Blog di Urbino (13-14 Ottobre).
Le categorie sono cinque: giornalismo, istituzioni, aziende, intrattenimeno e giovani blog. Segnala il tuo blog preferito inserendo il nome e il link nella pagina wiki del premio.

Il giorno 11/10 la giuria attribuirà ad ogni blog proposto un punteggio sulla base di grafica, qualità della scrittura, competenza, partecipazione del blog e rilevanza delle informazioni offerte al lettore. I primi tre classificati di ogni categoria verrannoinvitati ad Urbino. Il primo vince il coniglio Nabaztag e gli altri 2 un biglietto omaggio per l’ingresso ad Aquafan per due persone.”

VOTA E PARTECIPA: Blog Awards del Festival dei Blog.

No responses yet

Set 14 2007

Blog Desenzano

Published by under e-desenzano,e-life

Blog Desenzano
Daniel Colm, giovane concittadino e blogger, sta tentando di censire tutti i blog tenuti da Desenzanesi.
Nel suo blog, fra un post e l’altro, si legge “Sto cercando di raccogliere più blog possibili della zona di Desenzano per creare una specie di rete…”

E’ una bellissima iniziativa che merita attenzione e supporto da parte di tutti i blogger di Desenzano.
Gli diamo una mano? Magari si potrebbe iniziare a pensare ad un logo un po’ più decente di questo ! 😀

Related Images:

6 responses so far

Set 08 2007

Castello di Desenzano: cenni storici

Published by under

Il ‘nuovo’ Castello di DesenzanoLe sue origini possono farsi risalire all’alto medioevo anche se prima, all’epoca delle invasioni barbariche venne eretto un Castrum Vetus che nel XII secolo venne ricostruito e chiamato Castrum Novum.

Nel 1472 fu ampliato nella parte sud, ma non divenne mai una fortezza militare, anche se l’ingrandimento fu fatto per ospitare una guarnigione di passaggio. Nell’interno del castello c’erano abitazioni di privati cittadini che potevano accogliere, in caso di pericolo, anche coloro che abitavano fuori le mura.

La pianta del castello è di forma rettangolare irregolare, con la torre che si innalza all’ingresso, sul lato nord, a protezione del ponte levatoio, di cui si conservano le feritoie per le catene. È una torre massiccia dotata di finestre solo nella parte superiore.

Nel 1509 fu costruita al suo interno la chiesa di S. Ambrogio, ed altri interventi si susseguirono durante i secoli. In seguito il castello continuò ad essere abitato da famiglie, anche se il suo degrado, per quasi tutto l’Ottocento, procedette sempre più grave. La chiesa di S. Ambrogio fu venduta a privati durante l’occupazione francese del 1798 ed infine distrutta.

Nel 1882 il castello divenne proprietà del Regio Demanio e fu adibito a caserma, prima sede di una guarnigione di fanteria, poi di bersaglieri e infine di alpini dagli anni Trenta fino al 1943. Il vecchio castello, quantunque privo di particolari bellezze architettoniche, a parte la facciata, è dotato di indubbio interesse storico e di fascino scenografico. Dell’antico castello (il cui aspetto medievale andò definitivamente perduto con i lavori del 1883) rimangono alcuni tratti di mura con merli sgretolati fra le quattro torri angolari mozze, ad eccezione di quella sullo spigolo a nord-est che, fino al 1940, funzionò come specola.

Il castello di Desenzano - foto d’epocaIl Castello di Desenzano visto dal porto - foto attualeIl Comune diviene proprietario del castello nel 1969 e cominciò ad elaborare diversi piani di ristrutturazione. Non c’è stata amministrazione che non abbia inserito nel proprio programma la voce “Riqualificazione del Castello”…

Nell’Aprile 2007 sono finiti alcuni lavori di consolidamento e restauro del Castello che lo hanno reso in parte visitabile.

Fonti:
http://www.comune.desenzano.brescia.it/italian/castello.php
http://www.marco-chierici.com/desenzano/arte.php#castello
http://www.gardagreen.com/paesi_Garda/Desenzano.html
http://marcorizzini.wordpress.com/2007/04/23/il-castello-di-desenzano-restituito-alla-citta/
http://cartoline.lombardiainrete.it/BiancoNero/?P=BS&C=00020632XOG&Pager=0

Related Images:

One response so far

Mar 18 2007

il blog dell’e-bottegaio

Published by under e-life

E’ sempre un piacere trovare il blog di amici.
L’avevo visto in versione beta su una piattaforma diversa da WP.  Avevo provato anche a lasciare un commento (mai pubblicato)….

Ora che l’e-bottegaio (il blog di Sèvero Reggiani della Neato Europe Online ) utilizza WordPress, sono sicuro che non mancherà di far sentire la sua voce, carica dell’ironia tipica mantovana, a tutta la blogsfera!

 Benvenuto Sève! 

One response so far

Mar 05 2007

un thema si e l’altro no…

Published by under e-life

Misteri di WP e dei Themes…

Il blog ha smesso di funzionare con il Theme Glued Ideas ma da ‘smanettone‘ ho scoperto che con un altro Theme funziona…. (e ha pure un header più in sintonia col mio Pensieri su Ruote).

Con buona probabilità è colpa dell’UCAS.. se è come credo dopo questo post tornerà tutto alla normalità

Bho.. chiederò comunque al ‘maestro

No responses yet

Feb 07 2007

.htaccess e wordpress

Published by under e-life

Non volevo perdere qui pochi backlink e quelle pochissime apparizioni nelle serp di google. “Sono su linux” mi sono detto. “che ci vuole? Creo .htaccess e reindirizzo con dei 301 sulle nuove pagine”
Questi i pensieri ma soprattutto pura teoria.. nella  pratica! un caos totale!!
(caos in primis perché sono uno ‘smanettone’ che non sa dove mettere le mani, e secondo di poi perché WordPress crea già una regola per gli affari suoi)

Il problema:
il vecchio blog aveva una URL del tipo http://www.spedale.com/blog/blog_comment.asp?bi=43
La pagina su WP diventa
http://www.spedale.com/e-commerce/95-lessenza-del-convegno-aicel/
Non esistendo una relazione regolare fra vecchio post e nuovo, mi sono creato una tabella di conversione ottenendo per ogni parametro ?bi=xx la nuova url seo frendly di wordpress
In teoria per fare un Redirect 301 Moved Permanently basterebbe inserire nel file .htaccess
Redirect 301 /blog/blog_comment.asp /e-commerce/95-lessenza-del-convegno-aicel/
Ma con WP vale solo in teoria. WordPress sembra controllare alcune cose (non chiedetemi cosa) e anziché fare il redirect ti manda alla pagina di errore standard “Oppsss non c’è nulla”

Ho rotto le scatole a molti amici e chiesto in qualche forum pubblico.. alla fine ho bussato alla porta del Serio del Videogioco.
Armando  (aka Bitte) di professione fa il commerciante con un negozio di videogiochi e console ma nel tempo libero ‘smanetta’ come se fosse un professionista.
Si è messo di ‘puzzo buono’  e fra una ‘parolina’ colorita e l’altra ha risolto il problema!!
Come?
Prima di tutto nel .htaccess dove è installato WP ha inserito:

RedirectMatch 301 (.*)\.asp$ http://www.spedale.com/$1.php 

Questo ‘istruzione’ rinomina tutti i file con estensione .asp in .php

Poi ha ri-creato il percorso del vecchio blog con la cartella /blog/ nella quale ha inserito il  file blog_comment.php (notare l’estensione.. non è più asp ma php)
Il file contiene infine un redirect con PHP alla nuova url. L’url di destinazione varia a seconda del parametro ?bi=xx passato. Ecco il sorgente:
switch ($bi) {
   case 43:
       header(“Status: 301 Moved Permanently”);
       header( “Location:
http://www.spedale.com/e-commerce/95-lessenza-del-convegno-aicel“);
       break;
   case 42:
       header(“Status: 301 Moved Permanently”);
       header( “Location:
http://www.spedale.com/e-commerce/93-il-drop-shipping-valido-solo-se/“);
       break;
# ripetuto per tutti i messaggi del vecchio blog
}
?>

Funziona alla grande!

Ringrazio Armando per la soluzione del problema.
Un ringraziamento anche a Giorgio, Stefano, Alessio e i ragazzi del Forum Tutti Per Uno che mi hanno consigliato e sopportato

Se poi qualcuno avesse altre soluzioni da proporre non esiti a farsi avanti! 😉

Related Images:

One response so far

Feb 05 2007

Un anno di blogging

Published by under e-life

E’ passato un anno da quando ho attivato il mio blog basato sullo script UBLOG RELOAD (ci sono voluti poi 3 mesi per fare il primo post! 😀 )

Dopo un anno ho deciso di regalarmi un casa nuova, con un blog più performante, con un tema più moderno, più Seo friendly etc etc: ecco WordPress!

Anche solo d’impatto visivo c’è una bella differenza no? Guarda  il vecchio blog su UBLOG RELOAD come era…

Un ringraziamento al Seolumiere Stefano Gorgoni per le dritte e dal quale ho praticamente copiato tutto  (theme, plugin installati etc etc 😉

One response so far

Mag 08 2006

Pensieri su Ruote

Andrea SpedaleI blogs sono ormai passati da moda a vere proprie istituzioni nella rete.
Un blog lo si fa per mille ragioni: c’è chi ama raccontarsi, chi lo usa per fare marketing, chi per lanciare invettive contro tutto quello che non gli piace, chi per raccogliere informazioni interessanti e chi, come il sottoscritto, decide di farlo per fissare i propri pensieri.Ma perché “Pensieri su Ruote”?
Principalmente perché la maggior parte dei miei “liberi” pensieri nasce durante i tragitti casa/ufficio e ufficio/casa.
Ogni giorno sistematicamente imbocco l’ autostrada con la mia automobile a Desenzano e ne esco 20/30 minuti dopo a Brescia Ovest.
Un tragitto standard, ripetitivo che non richiede livelli di attenzione altissimi (sono molto prudente nella guida e non amo la velocità) e che lascia la mente libera di vagare.
Ho imparato negli anni ad utilizzare questo tempo per mettere a fuoco e definire quanto mi ha colpito, ho letto, ho discusso, ho sentito alla radio o in TV e su quanto la mia mente elabora durante l’intera giornata.Pensieri su Ruote non ha nessuna pretesa, non deve piacere a nessuno, non deve essere per forza letto da qualcuno. Serve solo al suo autore per mettere nero su bianco (sarebbe meglio dire pixel su pixel) alcune riflessioni

No responses yet

« Prev

Get Adobe Flash player