dic 13 2010

Ho comprato da LINE4KIDS

Published by under e-shopping

Dove: www.line4kids.it
Con: PC
Da: ufficio
Pagamento: Carta di Credito

Quadro Impronta

Quadro Impronta Blu

Cosa si può regalare ad un nipotino di 1 anno? 4 tele da pittore da imbrattare con le mani!
Mi è sembrata un’idea carina anche come ricordo futuro. Rivedere un’impronta della piccola mano ci fa capire anche quanto in fretta crescano i nostri figli.
Acquistato immediatamente anche perché il line4kids è un negozio certificato SonoSicuro!

Related Images:

No responses yet

mar 17 2010

perché compriamo on-line?

Published by under e-commerce,e-life

E’ on-line da un bel po’ di tempo la presentazione che ho fatto al NABA in occasione del Wif Italia lo scorso 5 Febbraio

Mi sono sempre dimenticato di rilanciarla qui…  a conferma di quanto poco attento sia a queste ‘piccole’ cose! 😉

Perché compriamo o non compriamo via web

Esperienze d’acquisto ed elementi che influenzano l’acquisto on-line

Video: http://vimeo.com/9670396

Ogni spunto di riflessione, critica o consiglio per migliorare esposizione e contenuto sono ovviamente ben accetti

Related Images:

No responses yet

gen 18 2009

scaricare giochi nintendo gratis

Published by under e-life

Sono rimasto colpito da quanta gente sia alla ricerca di giochi per Nintendo DS (o per psp, ps2, ps3, wii…) in rete. Qualche giorno fa un blogger del lago di Garda ha pubblicato una serie di post con il titolo “scaricare giochi gratis” con i relativi link ed elenco dei giochi disponibili on-line.

L’aumento delle visite è stato immediato e continua da vari giorni. Solo ieri Gardaline ha avuto più di 1.300 accessi di navigatori alla ricerca di informazioni su come ottenere gratis i giochi per la propria console e siti dove fare il download

Ora, sarebbe il caso che  Carlo pubblicasse degli articoli spiegandi anche “come masterizzare i giochi scaricati” e “come fare funzionare i giochi scaricati”….. la mia ignoranza in materia è abissale! 😉

2 responses so far

gen 12 2009

Pirati!!

Published by under e-life

 

L’attività continua di pirateria nel Golfo Di Aden,  ha comportato e comporta costi addizionali per tutti gli armatori che attraversano questo tratto d’acqua vitale, in termini di più alti premi di assicurazione, costi di carburante e compensazione agli equipaggi di bordo.

Pertanto tutte le compagnie marittime hanno deciso che verrà introdotto un costo aggiuntivo alla voce “Piracy Risk Surcharge”, con effetto dalla data di imbarco del prossimo 15 Gennaio 2009, per tutta la merce in transito dal Golfo di Aden.

Questo costo aiuterà gli armatori a migliorare la sicurezza delle navi e la sicurezza delle consegne delle merci dei clienti.

 

No responses yet

dic 19 2008

Il salvismo vespiano

Published by under e-life

SAAAAAAAAALVE! 

Salve ….. la presente E-Mail e’ per invitarla a visitare…

Salve! Mi scusi, se possibile…

Salve Non specificato, Qui di seguito Le riportiamo i dati di un’impresa…

Salve, le scrivo la presente email solo per segnalarle…

Salve, siamo interessati al carrello…

salve Dott. Spedale La ringrazio per questi anni di lavoro…

Salve, vorrei sapere le specifiche tecniche…

Salve , come da accordi intercorsi telefonicamente…

Salve a tutti, tornati dalle ferie…

Salve stiamo realizzando il restyling del portale…

Salve…abbiamo bisogno di un carrello saliscale elettrico…

Salve, mi occupo di Sviluppo WEB, programmazione e sviluppo Software…

Salve Sig. Andrea, come da discussione telefonica con la presente sono…

Salve,avete per caso anche delle gru idrauliche…

Salve, la contattiamo per proporle una vantaggiosa offerta…

Salve Andrea,Ti recapitolo i prossimi…

Salve Sig. Spedale, resto in attesa di una sua cortese risposta…

………..

………..

………..

Sarò anacronistico ma continuo a preferire le forme di saluto più professionali. 

Faccio davvero fatica a leggere queste mail. Ogni volta nella mia testa arriva Giampaolo Fabrizio con la sua imitazione di Bruno Vespa!

Immagine anteprima YouTube

 

One response so far

dic 03 2008

A SCUOLA….. D’IMPRESA

Published by under e-life

Stamane ho fatto da correlatore all’incontro “A SCUOLA D’IMPRESA – IL MONDO DEL LAVORO NELLA MIA PROVINCIA”. La particolarità? La platea era costituita da studenti di terza media! Per l’esattezza erano gli studenti della Scuola Media di Padenghe del Garda.

“A Scuola d’impresa” fa parte delle attività che il Gruppo Giovani Imprenditori di AIB (Associazione Industriale Bresciana) ha organizzato per far conoscere la nostra realtà industriale agli studenti bresciani.

E’ stato molto interessante entrare in contatto con i ragazzi e spiegar loro cos’è una azienda, come funziona e quali figure professionali sono necessarie. 

Un’esperienza che ripeterò volentieri

One response so far

nov 12 2008

Deve pungere per fare male

Published by under e-commerce,e-life

Santoro sulle recenti critiche ricevute per aver tentato di censurare la satire a lui non gradita sbotta dicendo:

Ma quale censura? Quella radio danneggia il mio lavoro

Ritengo inutile entrare nel merito: dal mio punto di vista ne hanno già parlato fin troppo in troppi.

Mi permetto solo di far notare al conduttore di Anno Zero (e a tutti i suoi colleghi giornalisti) come alcuni comportamenti / affermazioni / pensieri siano percepiti fastidiosi (se non addirittura dannosi) solo quando ci colpiscono direttamente.  In Sicilia c’è un proverbio che esprime bene il concetto: “av’a pùnciri pi’ fari mali” (deve pungere per fare male) 

Se è vero che una imitazione alla radio ‘danneggia il lavoro’  sopratutto nella

attività preparatoria del programma.  Se quando telefono a un politico per invitarlo devo perdere dieci minuti a spiegare che non sono il mio imitatore vuol dire che un po’ di confusione c’è, o no?

cosa dovrebbero dire i merchant italiani?

Noi non abbiamo un singolo imitatore a danneggiarci, abbiamo centinaia di fonti giudicate autorevoli che sparano sull’e-commerce quotidianamente e non mancano mai l’occasione per ricordare ai consumatori che la truffa viaggia on-line (i dati affermano il contrario).
A differenza dello scherzo goliardico della radio a ‘danni’ di Santoro, nessun giornalista si ricorda di chiudere il pezzo con “Non è vero.. è tutto un gioco!!!! L’e-commerce è sicuro!”

Caro Santoro, cari giornalisti, avessimo noi la possibilità di ‘perdere’ 10 minuti a spiegare che non siamo truffatori…  
La prossima volta che parlerete di commercio elettronico, ricordatevi di Santoro e non aspettate di essere punti anche voi

No responses yet

ott 30 2008

Visualizza le tue relazioni su Facebook

Published by under e-life

Avevo letto di Nexus su Pandemia, me l’avera ricordato Daniel con un invito su FB ma fino ad oggi non ero riuscito a dedicargli un po di tempo.
Nexus è una delle applicazioni interessanti sviluppate per Facebook e permette di vedere in forma grafica le connessioni all’interno del proprio network sociale di Facebook

La visualizzazione della rete sociale si basa sulle similarità trovate nei profili dei propri amici e mette in risalto quelli che condividono stessi interessi e gruppi. Diventa quindi immediato capire e seguire le nostre relazioni on-line.
Il risultato? Spettacolare!

La mia Rete Sociale su Facebook... Si vedono bene 3 macro zone: la genrale (la più grossa, i tre quarti della sfera), la sotto-rete FAMILY (in basso a sx) e la sotto-rete Giovani Imprenditori Bresciani (in alto a sx)

 

Se hai un account su Facebook, puoi attivare l’applicazione qui

 

No responses yet

ott 20 2008

Recesso: 14 giorni e senza raccomandata

Published by under e-commerce

La CE ha presentato un nuova proposta di legge per armonizzare le norme sull’e-commerce in amibito europeo.  Ad oggi ci sono 4 Direttive Comunitarie che, recepite dai singoli stati, hanno generato 27 norme nazionali.

Lo scopo della nuova direttiva è quello di mettere ordine e di eliminare le barriere allo shopping online dentro Unione Europea

CI sono diversi punti interessanti e nei prossimi giorni vedrò di trovare il tempo per esaminarli uno ad uno (qui o sul blog di AICEL.. vedremo)

Visto il recente lancio di SonoSicuro dove la fiducia è fondamentale, non posso che partire dal Diritto di Recesso (la possibilità da parte dall’acquisto on-line senza alcuna motivazione e senza alcuna penalità) che rappresenta senz’altro una garanzia ampia per il compratore.

Il Codice del Consumo ha recepito le direttive comunitarie e fissato il termine per far valere il diritto in 10 giorni (la norma comunitaria indicava un tempo non inferiore a 7 giorni). Il codice del Consumo disciplina anche la modalità per l’esercizio del diritto e richiede che il consumatore effettui una comunicazione scritta mediante lettera raccomandata con avviso di ricevimento. (Il potrebbe anche non volere la raccomandata e accontentarsi di una mail o un fax).

Questo sistema, a tutela completa del consumatore, è macchinoso e molti negozi on-line, per ignoranza più che altro, riportano interamente la legge pretendendo così l’invio della raccomandata.

La nuova direttiva sui diritti dei consumatori, che dovrà essere approvata dal Parlamento europeo e dai governi dell’UE in sede di Consiglio dei ministri prima di entrare in vigore, modificherà sostanzialmente l’impianto normativo italiano: il termine per l’esercizio del diritto di recesso è uniformato in 14 giorni di calendario in tutti gli stati Europei ma sopratutto non sarà più richiesta alcuna comunicazione scritta mediante lettera raccomandata.

La norma introduce un modello standard di recesso di facile uso che potrà essere implementato negli e-store anche come semplice form da compilare. Un esempio:

———–

(da completare e spedire solo se desideri recedere dal contratto)

Destinatario: * Ragione Sociale e indirizzo del merchant *

Io sottoscritto vi informo che intendo recedere dal contratto di acquisto dei seguenti beni* / dalla fornitura dei seguenti servizi*: _____________

ordinati il* _______  / ricevuti il*  ________

Nome e Cognome consumatore: _________________

Indirizzo: _____________________________________

Data ______

Firma (solo se inviato in forma scritta): ___________________

* Cancellare la parte che non interessa

______________

Related Images:

3 responses so far

ott 14 2008

SonoSicuro: il concetto di certificazione piace

Published by under e-commerce

Ero sicuro e SonoSicuro: con il certificato creato da AICEL possiamo fare la differenza e finalmente eliminare i falsi demoni che aleggiano sull’e-commerce

Il Certificato SonoSicuro piace ai merchant e piace ai media. I primi lo dimostrano aggiornando i loro e-shop inserendo il certificato dinamico e lanciando comunicati stampa, i secondi lo fanno dando spazio all’iniziativa, contattando l’associazione e pubblicando articoli.

Piace molto il concetto di ‘Certificato Dinamico’, ovvero la possibilità di verificare in ogni momento lo stato della certificazione. Il logo del certificato è infatti generato direttamente dal server di SonoSicuro ed è personalizzato per ogni negozio: oltre al logo di SonoSicuro è presente il numero del certificato.
Ogni certificato quindi può essere usato solo dal negozio proprietario e appare solo sull’URL registrata in fase di certificazione. (se utilizzato su un’URL diversa, genera un errore).

Il consumatore vede il certificato solo se esiste e se pubblicato sul sito corretto. Lo vede solo se il negozio è ‘sicuro’. Può inoltre verificare con un semplice click lo stato del negozio e la sua scheda anagrafica e i dettagli del certificato direttamente sul server di AICEL.

Ieri SonoSicuro ha trovato spazio anche sul portale de IlSole24Ore

SonoSicuro che la certificazione AICEL piacerà anche ai Consumatori e farà avvicinare all’e-commerce la fascia di popolazione di non acquirenti che ancora non si fida

Related Images:

No responses yet

Next »

Get Adobe Flash player