- Andrea Spedale – il blog - http://www.spedale.com -

Potenza Internet

Nonostante bazzichi la rete da anni (ho iniziato con le BBS) rimango sempre stupito dall’evoluzione costante del mezzo e della sua potenza.

Oggi da un IP è possibile localizzare un punto sulla mappa Google.

[1]

Sono sicuro che a breve si arriverà ad identificare con certezza la localizzazione geografica di un certo IP ed arrivare ad identificare addirittura la casa. Incredibile vero?

Lo segnalerò a Stefano Quintarelli [2] come utile servizio per individuare “il coraggioso che in casa d’altri
insulta e usa linguaggio scurrile”. CHissà.. un domani potrebbe tornar utile!

A buon intenditor, poche parole!

Tweet [3]
6 Comments (Open | Close)

6 Comments To "Potenza Internet"

#1 Comment By S. On 30 Luglio 2008 @ 16:17

L’IP da cui scrivo che risulta intestato alla mia azienda nella mia sede viene visto da [9] in centro a Firenze ad appena 120 km da qui.

Non è molto preciso se uno vuole arrivare qui 😛

Tu quale servizio usi?

#2 Comment By Andrea On 30 Luglio 2008 @ 16:29

Ho risolto il tuo IP… mi dice LUGO (Ravenna) e dall’immagine mi sa che non è tanto distante dal tuo negozio! 😀

Mio dice anche:
IP address: ***.***.***.147
IP country: Italy
IP Address state: Emilia-Romagna
IP Address city: Lugo
IP latitude: 44.4166980
IP longitude: 11.9000000
ISP: Tiscali SpA
Organization: Scardovi snc di scardovi stefano & c.

Prova qui: [10]

Hai anche tu dei furbi anonimi commentatori? 😉

#3 Comment By S. On 30 Luglio 2008 @ 18:03

Decisamente meglio, ma visto che i dati al RIPE sono completi mi sarei aspettato maggiore precisione. A questo livello anche visualroute anni fa ci arrivava.

#4 Comment By Andrea On 30 Luglio 2008 @ 18:08

Un po’ alla volta.. senza fretta! 😉

#5 Comment By redazione_blog On 1 Agosto 2008 @ 14:22

Sicuramente è un passo avanti, ma per esserci passata dico che il problema dei trolls è comunque legato all’uso dei proxy di anonimato.

#6 Comment By Andrea On 1 Agosto 2008 @ 14:43

Ci sono i trolls ‘esperti’ ma ci sono anche dei ‘trolls’ ingenui.
Per ora io sono stato fortunato… 😉