lug 23 2009

Hotel Sant’Anselmo e le politiche restrittive

Scritto da il 00:18 in e-life Stampa Articolo Stampa Articolo

Una telefonata fatta all’Hotel Sant’Anselmo di Roma

Andrea: Buongiorno! Ho riservato una camera da voi 2 settimane fa. Ho avuto un contrattempo e vorrei annullare la prenotazione.

Concierge: un’attimo che verifico la Sua prenotazione. Eccola.. bene..  nessun problema ma noi abbiamo delle politiche molto restrittive e dobbiamo addebitarle sulla sua carta di credito una notte ( NdA, camera 180,00 Euro)

A: nessun problema. E’ la prima volta che mi capita con un albergo di Roma ma se non potete fare altrimenti…

C: Mi spiace. Le nostre politiche sono restrittive…  Lei è in ritardo…

A: Capisco, ha ragione. Ho avuto un contrattempo imprevedibile all’ultimo minuto ma questo non cambia la situazione, sono in ritardo. Capisco.. le politiche sono le politiche, ci mancherebbe… faccia pure…. e poi sa, anche noi in azienda abbiamo una politica restrittiva: procediamo alla cancellazione dai nostri elenchi degli alberghi che hanno politiche restrittive.
Le do i dati dell’azienda per la fattura….

2 commenti

2 Risposte a “Hotel Sant’Anselmo e le politiche restrittive”

  1. Adamo Crespion 23 lug 2009 at 01:00

    Mi sono scontrato anche io qualche volta con le politiche restrittive ed il risultato è stato esattamente lo stesso: cancello dall’elenco. A questo punto la domanda potrebbe essere posta anche così: è meglio un uovo oggi o una gallina domani? Io scelgo la seconda, ciao!

  2. […] Riguardo la rigidità nelle politiche aziendali ti invito anche a leggere un interessante post di Andrea Spedale: Hotel Sant’Anselmo e le politiche restrittive […]

Trackback URI | Comments RSS

Lascia un commento

Already a member?
Login
Login usando Facebook:
Passati da qui
E tutti gli altri...
Powered by Sociable!

Get Adobe Flash player
%d blogger cliccano Mi Piace per questo: