ago 16 2006

e-commerce Credibility

Scritto da il 00:47 in e-commerce Stampa Articolo Stampa Articolo

Dopo l’usabilità (usability – io l’avrei tradotta in fruibilità ma si sa le anglicizzazioni suonano meglio e fanno sembrare più markettari), è indispensabile ragionare sulla “web credibility” ovvero la credibilità del nostro sito web.

Un sito non deve essere solamente “usabile” ma deve conquistare il navigatore, deve ispiragli fiducia, deve far capire al navigatore che quello che sta guardando è fatto da persone reali, da organizzazioni serie e affidabili che esistono realmente. In una parola il sito deve essere credibile.
Sul web siamo in tanti e conquistare la fiducia dei nostri lettori o clienti non è semplice.

La “credibilità”, a mio parere, è un concetto molto più forte e valido dell’usabilità.
L’usabilità è la carrozzeria, la credibilità è il motore: una macchina senza motore, per quanto bella, all’avanguardia e di design sia, non cammina!

Stranamente il concetto di credibilità non è così gettonato come l’usabilità. Probabilmente dipende anche molto dalla scarsa preparazione delle aziende italiane e dalla grande improvvisazione di webmaster e web agency che riescono molto bene a costruire qualcosa di fruibile ma che faticano a dialogare con il committente, unico e solo interlocutore per generare contenuti “credibili”.

Se questo concetto vale per il web in generale, nel caso di attività di e-commerce è fondamentale.

Un e-commerce non è un negozio fisico; gli utenti non possono toccare ciò che stanno vedendo. Oltre a dover far di tutto per mostragli quanto sia realmente bello ed irresistibile il nostro prodotto utilizzando tutti i mezzi a nostra disposizione (immagini 2d/3d, fotografie, video, filmati interattivi, suoni, musiche, ecc.) sarà necessario che l’utente percepisca come “credibili” tutte le informazioni che gli stiamo dando.

L’Università di Stanford ha concluso una ricerca sulla Web Credibility arrivando a formulare le 10 Linee Guida per migliorare la credibilità di un sito web .

1. VERIFICA INFORMAZIONI
Rendere semplice per l’utente verificare direttamente l’ accuratezza delle informazioni presenti sul sito. Citare le fonti e se possibile fornire il link.

2. REALE
Mostrare che dietro il sito/negozio c’è un’azienda, un’organizzazione reale. La prima cosa da fare è mettere in tutta evidenza l’indirizzo “fisico”, ma è utile anche mostrare le foto delle sedi e degli uffici, o fornire i termini dell’iscrizione alla camera di commercio. ( in Italia per le aziende è obbligatorio inserire la P.IVA in home page )

3. COMPETENZA
Mettere in evidenza le competenze ed esperti della vostra azienda così come va dato risalto a partner importanti.
Da evitare totalmente link a siti poco seri, amatoriali e poco credibili: minano la nostra credibilità!

4. PERSONE SERIE E AFFIDABILI
Mostrare che il nostro sito siamo noi ovvero che siamo persone serie e affidabili.
Gli esperti suggeriscono di mostrare anche le foto dei professionisti con biografie molto personali.

5. CONTATTO FACILE
Rendere semplice il contatto. Tutte le informazioni devono essere esaurienti, chiare ed è necessario mettere in evidenza: indirizzo, telefono, fax, e-mail.

6. PROFESSIONALITA’
L’immagine del sito deve dare subito l’impressione di grande professionalità.
E’ importante prestare la massima attenzione ai layout, immagini. Anche la scelta del carattere (font) è importante.
Assoldare un buon grafico al quale dire cosa fare: la prima impressione è quella che conta.

7. USABILITA’
Il sito deve essere utile e facile da usare. (stiamo parlando della trita e ritrita web usability)

8. CONTENUTI AGGIORNATI
I contenuti del sito, quando possibile, devono essere aggiornati spesso. (loro scrivono anche ‘at least show it’s been reviewed recently’… ma che succede alla credibilità se il navigatore si accorge del trucco?? ho fatto la stessa domanda in AICEL)
La ricerca mostra che gli utenti sono più disposti ad accordare la loro fiducia a siti che vengono aggiornati con frequenza.

9. PUBBLICITA’? NO GRAZIE
E’ meglio evitare i banner, pubblicità, contenuti sponsorizzati e i pop-up.
E sempre opportuno inoltre indicare con grande chiarezza le offerte promozionali usando uno stile di scrittura chiaro, diretto e sincero.

10. ERRORI COMUNI
Evitare ogni tipo di errore e in particolare errori grammaticali, refusi e soprattutto i link interrotti.
la web credibility

Related Images:

Nessun Commento

Trackback URI | Comments RSS

Lascia un commento

Already a member?
Login
Login usando Facebook:
Passati da qui
E tutti gli altri...
Powered by Sociable!

Get Adobe Flash player
%d blogger cliccano Mi Piace per questo: