Archive for settembre, 2007

set 29 2007

Birmania Free – mi tingo di rosso

Published by under e-life

BIRMANIA FREE

No responses yet

set 27 2007

eBay ti paga anche le bollette di casa!

Published by under e-commerce

eBay… no commentContinua la crescita esponenziale di eBay  e dei servizi offerti.
Dopo aver raggiunto il primato di “primo e-commerce” italiano, dopo aver dimostrato che compri con buon senso solo su eBay, dopo averci raccontato che a Siena usano tutti eBay, e dopo mille altre fantastiche notizie eccoli annunciare il nuovo servizio: eBay Bolletta Free

La notizia proviene da una fonte molto autorevole: adnkronos

una donna, per pagare le bollette di casa, ha rubato per 3.500 volte al supermercato e rivenduto il bottino su eBay, ricavando un totale di circa 85mila euro”

Meno male che questa volta la polizia postale è intervenuta e dopo soli 2 anni ha individuato la taccheggiatrice: “Dopo circa 3.700 vendite su eBay, riscosse tutte con il suo nome, è stata individuata dalla Polizia postale.

3.700 vendite.. un privato! eddai!! ci sono voluti 2 anni ?? ma smettiamola di prenderci in giro!!

Mi sa tanto che questa è un’altra di quelle notizie ad hoc, in fondo:

  1. 2 anni per vedere una cosa evidente mi sembrano eccessivi. (5 minuti al massimo per controllare i feedback)
  2. 85mila euro per le bollette di casa? 42mila euro all’anno???!!??

—-
Blografia

Related Images:

One response so far

set 25 2007

Lavorare in Cina

Published by under e-life

Rimbalzo dal blog di Mariano Pierantozzi : ecco come lavorano in Cina!
MITICO!

Cina: l'arte dell'arrangiarsi!

Non è la prima “foto strana” che arriva dalla Cina… ricordate quella pubblicata da Andrea: Sicurezza in Cina

No responses yet

set 24 2007

NABAZTAG – ho adottato un coniglio!

Published by under e-life

nabaztag/tagOggi è arrivato il mio Harvey. E’ un Nabaztag/tag  di ultima generazione che ha già conquistato Fabiana e il piccolo Francesco.
Con quel faccino da coniglio, con quell’aria un po’ da Pikachu, con le orecchie che roteano quando meno te l’aspetti leggendoti una mail o aggiornandoti sull’ora è difficile non sorridere.

Mi piace vedere il web uscire dal PC (mac, palmare e quant’altro) per entrare in oggetti come il mio nabaztag/tag.
Oggi il piccolo Harvey non è più di un gioco ma in un prossimo futuro esisteranno oggetti in grado di interagire dinamicamente con gli utenti senza interfacce che ne limitino l’uso.

Adesso è ora di una figura col Tai-Chi:  scusate ma Harvey mi chiama!


nabname: HarveySpedale
segni particolari: bellissimo 

Related Images:

4 responses so far

set 22 2007

Il Metodo Anti stronzi

Published by under e-libri,e-life

C’è un libro che devo assolutamente comprare: Il Metodo Antistronzi 

  1.  Gli stronzi assumono altri stronzi: non affidate loro  la selezione del personale
  2. Liberatevi degli stronzi appena potete
  3. Trattate gli stronzi da incompetentiLo stronzo costa: meglio licenziarlo
  4. Il potere genera stronzaggine. Concedetelo con attenzione
  5. Riducete il più possibile le differenze di rango. Avrete meno stronzi tra i piedi e una performance complessiva migliore
  6. Gestite i momenti, non solo i processi, le politiche e i sistemi. Gestire al meglio gli stronzi vuol dire concentrarsi sulle piccole cose quotidiane
  7. Mettete in pratica e insegnate il confronto costruttivo
  8.  Insegnate ad ascoltare
  9. Adottate il metodo dello stronzo di rappresentanza. Le persone tendono a seguire le regole più scrupolosamente in presenza di una o due mele marce che danno il cattivo esempio
  10. Unite alle politiche di ampio respiro i piccoli gesti quotidiani, in un circolo virtuoso capace di conciliare le grandi politiche aziendali con la vita delle persone che lavorano insieme

Non male il decalogo. C’è da divertirsi anche sul web ufficiale del libro, sul blog dedicato al libro e sul blog dell’autore

Copertina Il Metodo Antistronzi
Titolo:
Il metodo antistronzi – The No Asshole Rule
WebSite: ilmetodoantistronzi
Titolo originale: The No Asshole Rule
Autore: Robert I. Sutton, professore di Scienza dell’Ingegneria gestionale presso l’università di Stanford
Casa editrice: Elliot

No responses yet

set 20 2007

Harvey

Published by under e-life

NABAZTAG - il coniglio molto web 2.0
 

Vivere con un coniglio…

No responses yet

set 20 2007

e-commerce: le 6 pagine fondamentali

Ogni buon negozio on-line dovrebbe avere anche queste 6 pagine:
– Chi Siamo
– Contatti
– Site Map
– Perchè comprare da noi
– Informazioni (recesso, privacy, condizioni di vendita etc)
– Dicono di noi (Testimonials)

Il perché lo spiega bene e semplicemente Gareth Davies (SEO senior inglese) in questo video dedicato all’ottimizzazione del proprio sito di commercio elettronico.

Immagine anteprima YouTube

Ci sono molti altri Seo-Video interessanti!

No responses yet

set 18 2007

Buon Anniversario

Published by under e-life

Buon Anniversario
Non sono bravo a giocare con le parole come vorrei….  Potrei citare i ‘grandi’ o semplicemente rubarle ad altri e spacciarle per mie, ma non sarebbero sincere come l’amore che ci unisce.

Buon Anniversario

One response so far

set 18 2007

anno 1967: ecco come si immagina l’e-commerce

Published by under e-commerce

40 anni fa si parlava già di e-commerce e si cercava di immaginare come sarebbe stato fare gli acquisti on-line !!
Ho trovato questo spezzone del cortometraggio dal titolo “1999 A.D.” finanziato nel 1967 dalla Philco-Ford Corporation.
STUPENDO!

Immagine anteprima YouTube

E’ affascinante vedere come nel 1967 si immaginavano gli e-store , le procedure di acquisto e da non trascurare il Personal Computer

In rete non ho trovato l’intero cortometraggio ma altri interessantissimi spezzoni:

Immagine anteprima YouTube

Immagine anteprima YouTube

One response so far

set 17 2007

Beppe Grillo: prove tecniche di candidatura

Published by under e-life

Il progetto ‘politico’ di Beppe Grillo viene a  galla.
Mi spiace per quanti abbiano realmente creduto nelle iniziative del comic-blogger più seguito d’Italia, ma questa volta vi ha fregato davvero!

Già in passato ci ha abituato a cambi di pensiero (lo ricordate quando sfasciava il Computer in TV e andava contro il progresso tecnologico.. dove sarebbe oggi senza la rete?) e probabilmente anche questa volta non manterrà la promessa di non candidarsi.

Nel Suo blog (e nei rimbalzi presi dalla stampa) si legge:

Le liste che aderiranno ai requisiti che pubblicherò sul blog tra qualche giorno avranno la certificazione di trasparenza “beppegrillo.it”. Tra i requisiti ci saranno, ad esempio, il non essere iscritti a partiti ed essere incensurati.
Le liste potranno comunque chiamarsi come gli pare ed essere autonome nella loro azione. Ci potranno anche essere più liste in una stessa città.
Le liste certificate saranno pubblicizzate dal blog e messe in condizione di scambiarsi informazioni e esperienze attraverso una piattaforma comune on-line che sarà messa a disposizione, sempre attraverso il blog.
Io non parteciperò a nessuna manifestazione nei prossimi mesi. Non sto promuovendo la presentazione di nessuna lista civica, né locale, né nazionale.”

Grillo come ‘padre’ di un progetto politico organizzato territorialmente e con una sede centrale di coordinamento.  Un partito politico parcellizzato in tante Liste Civiche locali accomunate dalla stesse idee. 
Ma a questo punto un Lista Civica alla Grillo cosa è? Non è una organizzazione assimilabile in tutto e per tutto ad un partito?
“Un partito politico è un’organizzazione di cittadini dello stesso Stato o di Stati diversi, accomunati da una comune visione della politica per ciò che riguarda i principi fondamentali sulla gestione dello Stato e della società civile o su temi specifici, nonché da comuni interessi di natura anche economica riconducibili alla classe sociale di appartenenza dalla maggioranza dei loro sostenitori.” (Da Wikipedia)

Se la Sua iniziativa dovesse raggiungere i risultati stimati dai principali istituti di ricerca (dal 1 al 5% di preferenze) sarà difficile che non Grillo non si candidi alle prossime elezioni.

C’è comunque un aspetto positivo in tutto questo e Daniele Luttazzi dal suo blog lo ha ben evidenziato:

Scegli, Beppe! Magari nascesse ufficialmente il tuo partito! I tuoi spettacoli diventerebbero a tutti gli effetti dei comizi politici e nessuno dei tuoi fan dovrebbe più pagare il biglietto d’ingresso. Oooops!

2 responses so far

Next »

Get Adobe Flash player